• Edizioni di altri A.A.:
  • 2020/2021
  • 2021/2022

  • Lingua Insegnamento:
    ITALIANO 
  • Testi di riferimento:
    Dispense fornite dal docente 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso mira a fornire le conoscenze di base sull'economia circolare e sui relativi modelli di produzione e consumo e analizza le tecniche orientate all'implementazione dei suddetti modelli anche nell'ottica degli obiettivi di Industria 4.0. Competenze acquisibili:
    Conoscenza e capacità di comprensione
    - Descrivere le caratteristiche del paradigma produttivo tradizionale e del paradigma circolare
    - Illustrare i modelli circolari di produzione e consumo attuali e le loro evoluzioni future
    Autonomia di giudizio
    - Valutare l’efficienza tecnica, economica ed ambientale dei modelli di produzione e consumo circolari
    Abilità comunicative
    - Capacità di comunicazione multi e interdisciplinare circa lo sviluppo eco-compatibile. 
  • Prerequisiti:
    nessun prerequisito 
  • Metodi didattici:
    L’Insegnamento è strutturato in 72 ore di didattica frontale, suddivise in lezioni da 2 ore, in base al calendario accademico. La didattica frontale si costituisce di lezioni teoriche ed eventuali seminari tenuti da esperti d’impresa sugli argomenti trattati. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    Colloquio orale. La verifica della preparazione degli studenti avverrà con esame orale con valutazione in trentesimi. Gli argomenti oggetto d'esame rifletteranno quelli trattati durante l'insegnamento e presenti nel programma elaborati in modo da portare gli studenti a riflettere sulle problematiche della produzione e del consumo circolari. Necessario al superamento dell’esame è un corretto utilizzo della terminologia e una chiara e sintetica esposizione che esponga i collegamenti logici tra gli aspetti considerati. 
  • Sostenibilità:
     

Contenuti: Il corso evidenzia come la sostenibilità dello sviluppo comporti il superamento del paradigma tradizionale in cu il sistema economico e l'ecosistema sono caratterizzati da una correlazione lineare. Il sistema economico prende dall'ecosistema risorse naturali ed energia e restituisce rifiuti. Il nuovo paradigma dell'economia circolare, promuovendo l'adozione di schemi di produzione e consumo a ciclo chiuso, mira ad aumentare l'efficienza d'uso delle risorse al fine di ottenere un migliore equilibrio e una maggiore armonia fra economia, società ed ambiente.

Insegnamento: Modelli circolari di produzione e consumo
SSD: SECS-P/13 (Scienze Merceologiche)
Cognome e Nome: Morgante Anna
Corso di Laurea : CLEA Magistrale (9)
Dipartimento di afferenza: Dipartimento di Economia (Docente a Contratto)
Numero di telefono: N/A
E-mail: morgante@unich.it;
Giorni ed orario di ricevimento studenti: Su appuntamento, contattare via email
Semestre: II


Contenuti: Il corso evidenzia come la sostenibilità dello sviluppo comporti il superamento del paradigma tradizionale in cu il sistema economico e l'ecosistema sono caratterizzati da una correlazione lineare. Il sistema economico prende dall'ecosistema risorse naturali ed energia e restituisce rifiuti. Il nuovo paradigma dell'economia circolare, promuovendo l'adozione di schemi di produzione e consumo a ciclo chiuso, mira ad aumentare l'efficienza d'uso delle risorse al fine di ottenere un migliore equilibrio e una maggiore armonia fra economia, società ed ambiente.


Obiettivi formativi:
Il corso mira a fornire le conoscenze di base sull'economia circolare e sui relativi modelli di produzione e consumo e analizza le tecniche orientate all'implementazione dei suddetti modelli anche nell'ottica degli obiettivi di Industria 4.0. Competenze acquisibili:
Conoscenza e capacità di comprensione
- Descrivere le caratteristiche del paradigma produttivo tradizionale e del paradigma circolare
- Illustrare i modelli circolari di produzione e consumo attuali e le loro evoluzioni future
Autonomia di giudizio
- Valutare l’efficienza tecnica, economica ed ambientale dei modelli di produzione e consumo circolari
Abilità comunicative
- Capacità di comunicazione multi e interdisciplinare circa lo sviluppo eco-compatibile.

Prerequisiti: nessun prerequisito

Programma esteso:

Parte I: L’economia circolare come nuovo paradigma di produzione e consumo
- La nascita del paradigma tradizionale
- Il fordismo come massima espressione dell’economia lineare
- La produzione “lean” come transizione verso la produzione “clean”
- Il “Capitale Naturale” come variabile interna al sistema produttivo.

Parte II: Evoluzione delle politiche dell’UE: dalla tutela dell’ambiente allo sviluppo sostenibile
- Nascita della politica ambientale dell’UE
- Europa 2020 – “Una strategia per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva”
- Settimo piano d’azione dell’UE – “Vivere bene entro i limiti del nostro Pianeta”
- “L’anello mancante: piano d’azione dell’UE per l’economia circolare”

Parte III: Modello circolare di produzione
- Riduzione
- Riuso
- Rimanifattura
- Riciclo
- Smaltimento

Parte IV: Modello circolare di consumo
- Modalità attuali di consumo: “usa e getta”
- Educazione al consumo (consapevole, responsabile e attivo)
- Politiche integrate per il consumo sostenibile.


Metodi didattici: L’Insegnamento è strutturato in 72 ore di didattica frontale, suddivise in lezioni da 2 ore, in base al calendario accademico. La didattica frontale si costituisce di lezioni teoriche ed eventuali seminari tenuti da esperti d’impresa sugli argomenti trattati.

Libri di testo consigliati: Dispense fornite dal docente

Modalità di verifica dell’apprendimento: Colloquio orale. La verifica della preparazione degli studenti avverrà con esame orale con valutazione in trentesimi. Gli argomenti oggetto d'esame rifletteranno quelli trattati durante l'insegnamento e presenti nel programma elaborati in modo da portare gli studenti a riflettere sulle problematiche della produzione e del consumo circolari. Necessario al superamento dell’esame è un corretto utilizzo della terminologia e una chiara e sintetica esposizione che esponga i collegamenti logici tra gli aspetti considerati.

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram